Nel post precedente abbiamo parlato di creatività e categorie.

Dopo aver partorito migliaia di nomi, aver esplorato tutte le possibilità ed aver creato le apposite categorie, siamo pronti a capire quale nome funzionerà  davvero.

Una prima scrematura è avvenuta quando abbiamo cercato di incanalare i vari nomi creati nelle categorie di nomi descrittivi, allusivi e freestanding.

Per un’ulteriore cernita dobbiamo fare i conti con altri criteri:

– posizionamento

– linguistici

– legali

– motori di ricerca

– registrazione del dominio

E’ un lavoro scrupoloso ma fondamentale.  A questo punto del processo, dopo aver verificato tutti i nomi, la lista si restringerà notevolmente.

Con la short list dei nomi papabili tra le mani, siamo pronti a porci la fatidica domanda: il nome giusto sarà tra questi?

 

Lo scopriremo solo testandoli…

Ovvero facendo dei test attraverso i quali il nome viene contestualizzato, per capire se inserendolo in un’headline, in un messaggio vocale, in un’email esso funziona davvero.

Alla fine di questi test di sicuro qualche nome si starà facendo sempre più strada verso il podio.

Ma per decretare il vincitore manca ancora qualche altro step.

Sei curioso di scoprire quale? Allora non mancare al prossimo appuntamento…

Remember: occorre sempre analizzare il nome all’interno di un contesto.

Simona fiore

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati