Facebook Insights: i risultati che devi misurare.

Rieccoci qua.

Oggi si conclude il nostro percorso sul tema “Facebook per aziende” e, come per ogni viaggio che si rispetti, ce ne torniamo con la valigia che straborda di nuove conoscenze.

Pronto a tirare le somme?

Nel corso delle puntate precedenti, abbiamo imparato che:

– Aprire una pagina facebook è un gioco da ragazzi.

E’ per gestirla che servono professionisti del settore con qualche anno in più…di esperienza.

– Definiti gli obiettivi, occorre creare la giusta strategia.

Quali contenuti preferire? Testo o immagini? Magari entrambi? Che tono usare? Friendly o formale?

– Anche su facebook la prima impressione è quella che conta.

Contenuti di qualità, ma con un occhio alla grafica e alle (giuste) dimensioni!

– Più che il numero, contano le persone…quelle giuste.

Che farsene di 1000 fan pescati a caso se solo 20 ti seguono con entusiasmo e interesse?

– Realizzare un buon piano editoriale porta molti vantaggi.

Aiuta a definire chiaramente obiettivi e strategie e a comunicare al meglio la natura del brand.

Tutto chiaro?

Bene, perché resta un’ultima lezione da affrontare.

Quindi se stavi per tirare un sospiro di sollievo, rimettiti comodo perché stiamo per affrontare forse il punto più delicato.

Abbiamo creato la nostra pagina. Ogni giorno, come da calendario, condividiamo contenuti originali e interessanti.

Il target è quello giusto. Il layout è accattivante, il copy persuasivo.

Ma siamo davvero certi di aver intrapreso la giusta strada?

C’è solo un modo per saperlo.

Misurare i risultati delle nostre azioni.

Come fare?

In rete esistono diversi tool che consentono di verificare il successo di una pagina facebook.

Noi ti parleremo di Insights, lo strumento che Facebook rende disponibile a tutti gli amministratori per analizzare le performance delle proprie pagine.

Sei le sezioni consultabili.

1. Panoramica: uno sguardo generale sull’andamento della nostra pagina, dal numero di like alla portata dei post per finire al coinvolgimento suscitato nei fan. Seguito da una tabella con i dati relativi ai 5 post più recenti.

2. “Mi piace”: visualizza l’andamento temporale dei like, totali e netti (differenza tra i “mi piace” e i “non mi piace più”) e ne specifica la provenienza. Se l’azione proviene da dispositivi mobile, dai suggerimenti di pagina o da campagne pubblicitarie.

3. Portata: il numero di persone che hanno visto i post della pagina, il dettaglio delle loro attività (mi piace, commenti, condivisioni) e il numero di post nascosti, segnalati come spam e gli unlike.

4. Visite: mostra il numero di visite alle diverse sezioni della pagina (diario, scheda amministrazione, scheda mi piace, scheda informazioni) e il numero di azioni intraprese dagli utenti (menzioni, post di altri sulla bacheca).

5. Post: è la sezione che analizza tutti i post pubblicati negli ultimi tre mesi secondo due indicatori importanti, portata e coinvolgimento.

6. Persone: l’ultima scheda mostra le caratteristiche demografiche delle persone che hanno commentato, condiviso e cliccato “mi piace” sui nostri aggiornamenti.

Grazie per l’attenzione e continua a seguirci.

Il mondo della comunicazione riserva sempre incredibili sorprese.

Assunta Rea

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati

← post precedente

post successivo →

1 Comment

  1. Essenziale e schematico

Lascia un commento