C’è una buona ragione per includere una voce generica come “entusiasmo” in un dizionario di marketing” (Philip Kotler, Il marketing dalla A alla Z, Il Sole 24 Ore Libri, 2010)

Entusiasmo è sinonimo di sano divertimento, piacere, voglia di vivere. (…) Fra il personale addetto al marketing, si assumano solamente persone entusiaste e piene di gioia di vivere. Chi non possiede questa qualità può forse andar bene per la contabilità” (Ibidem)

Entusiasmo è una bella parola, positiva. Perché proprio nel marketing è indispensabile quest’aggettivo? I motivi possono essere vari. Forse perché questo lavoro è talmente difficile da gestire che se lo si fa controvoglia poi rende peggio di qualsiasi altra mansione svolta controvoglia. O, al contrario, perché ha una forte componente creativa che il divertimento e l’entusiasmo dovrebbero essere doti naturali di chi lo fa.

Del resto il mestiere del marketing è quello di capire le dinamiche sociali, i cambiamenti socio-culturali, essere aggiornati su quello che succede nel mondo perché tutto può incidere sul comportamento del consumatore. Pensate, ad esempio, a cosa sarebbe successo se nessuno tra gli uomini di marketing si fosse accorto dell’importanza del web 2.0, del social networking e della blogosfera e avesse continuato la sua strada in un atteggiamento di ottusa miopia.

Marketing significa prevedere in qualche modo il futuro. “Giocare” con i dati che si hanno a disposizione per anticipare o creare il futuro. E, come Entusiasmo, è una parola da ricordare…

Simona Fiore

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati