Sarà il profumo della primavera.

Sarà che abbiamo la fortuna di fare un lavoro che ci piace tantissimo.

Sarà che come diceva qualcuno “l’ottimismo è il profumo della vita”.

Sarà che se “la cattiva notizia fa notizia”…

quella buona fa bene all’umore, alla salute e scopriremo tra poco, anche al brand.

Per tutto questo e molto altro, oggi cominceremo a parlare di “Positive marketing” e della sua importanza per la valorizzazione di un’azienda e della sua reputazione, dentro come fuori dal web.

Cos’è il Positive marketing?

Il termine nasce nel 2005 da uno studio dei docenti della Fordham University di New York ed indica una forma innovativa di marketing esperienziale secondo cui associare al brand sensazioni e concetti positivi permette di far leva sulle emozioni del consumatore predisponendolo maggiormente all’acquisto e soprattutto al passaparola.

Perché?

– Perché i contenuti positivi sono contagiosi e virali, proprio come una sonora risata.

– Perché una pubblicità che mette di buon umore, rimane più impressa nella memoria (ricordate il post sullo spot Tic Tac? Anche quello in qualche modo è positive marketing)

– Perché un’immagine che evoca emozioni positive crea fiducia, proprio come quando entriamo in un negozio e incontriamo una commessa sorridente.

– E quando ci fidiamo, acquistiamo molto più volentieri.

– Ma soprattutto, ci ritorniamo sempre volentieri.

– E magari, portiamo con noi anche qualche amico.

Se a questi punti, aggiungiamo poi la possibilità per l’utente di partecipare alla creazione del contenuto, la condivisione è assicurata.

Nella prima storia di Positive marketing che racconteremo, il consumatore interpreta infatti il ruolo di protagonista.

Lo scorso 8 marzo, in occasione della Festa delle donne, il noto brand di prodotti cosmetici Dove ha lanciato una campagna davvero interessante.

Si chiama Ad Makeover ed è un’applicazione facebook che consente a donne (e perché no, anche ad uomini) di inviare e condividere messaggi pubblicitari positivi sul mondo della bellezza, quella autentica e non idealizzata.

Si può scegliere tra otto frasi diverse:

1. Sei bellissima

2. I tuoi occhi raccontano tutto di te

3. Ama il tuo corpo perché è parte di te

4. La bellezza è uno spettacolo che non ha età

5. Sei bella così come sei

6. Il tuo vestito ti sta alla perfezione!

7. Ogni tua imperfezione ti rende unica!

8. Ognuno è speciale

La nostra preferita?

“Ognuno è speciale”

Beh, che dire? Quella di Dove ci sembra proprio una bella trovata, unica nel suo genere.

Tra tutti quei banner che appaiono al lato dello schermo e che promettono un girovita più snello o un seno più generoso in poche settimane, è di certo un modo diverso e più gratificante di vivere la pubblicità su Facebook.

Una sana spinta all’ottimismo e all’autostima.

Appuntamento al prossimo post per parlare ancora di positività e BuoneNotizie!

Assunta Rea

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati