Giovedì scorso la Warner Bros ha siglato con Facebook un importante accordo per cui la major potrà distribuire i propri film attraverso il famoso social network e permetterne il noleggio da parte degli utenti. Il primo film reso disponibile è Batman “The Dark Knight”. Anche  Sony Pictures ora dichiara il suo interesse per un possibile accordo col social network.

Lo scorso giovedì è stato firmato un importante accordo tra la casa cinematografica Warner Bros e Facebook, un accordo che apre le porte dei social network anche al cinema. Secondo tale accordo la major hollywoodiana potrà distribuire i propri film attraverso Facebook. Il primo film reso disponibile è Batman “The Dark Knight”di Cristopher Nolan: in pratica gli utenti possono vedere il film in streaming direttamente dalla pagina Facebook dedicata al film. Gli spettatori possono avere accesso al film attraverso il loro account per 48 ore e hanno la possibilità di mettere in pausa la visione e riprenderla in seguito. In più durante la proiezione del film gli utenti possono lasciare commenti ed interagire con i propri amici.

Il costo del film a noleggio è di 30 Facebbok credits, la moneta ufficiale del social network, pari a 3 dollari.

Per il momento la distribuzione interessa solamente gli Stai Uniti, ma sicuramente non passerà molto tempo prima che arrivi anche in Europa.

Il presidente della Warner Bros, Thomas Gewecke, ha sostenuto di vedere in quest’accordo una grande potenzialità: la rete e la distribuzione cinematografica digitale rappresentano un’importante opportunità per il rilancio del cinema che vede i propri guadagni diminuire sempre di più al botteghino. Considerando le dimensioni e l’importanza che i social network hanno assunto oggi, rendere disponibili i film su Facebook per Gewecke risulta essere quindi una naturale conseguenza.

Sia la Warner che le altre grandi major hollywoodiane hanno compreso l’importanza della distribuzione on line e di conquistare la rete già diverso tempo fa offrendo il download legale dei propri film. Nel 2006 venne siglato un accordo per cui le case cinematografiche, tra cui Warner, Paramount, 20th Century Fox, Universal e Sony, avrebbero reso disponibili contemporaneamente on line e in dvd i film, trascorsi i 45 giorni dalla proiezione nelle sale. Tale scelta è risultata fondamentale come attacco e contromossa alla pirateria e al download illegale dei filmati in rete.

Che il futuro del cinema sia legato ai social network è possibile e proprio per questo anche la Sony Pictures ha confermato ieri il suo interesse ad un accordo con la rete di Zuckerberg. Il vice presidente della digital division Sony Pictures, John Calkins, ha infatti affermato, in occasione della conferenza stampa tenutasi presso il Media Summit di New York, che la diffusione di film su Facebook risulta essere un’opportunità interessante per la propria major e che sarebbe il primo passo per testare la possibilità di vendita di film attraverso il noto social network.

Nel frattempo molti si interrogano sui risultati di questo accordo e soprattutto di questo nuovo connubio creatosi tra il mondo del cinema e la rete. Coloro che temono maggiormente il successo di tale iniziativa e le possibili conseguenze sono senz’altro le grandi compagnie che si occupano di distribuzione di video streaming on-demand su internet o di noleggio video on line come Netfix, Amazon e Apple.

Proprio la Netfix venerdì scorso, in pratica solo un giorno dopo l’accordo siglato tra la Warner e Facebook, a perso a Wall Street ben 6 punti percentuali, facendo quindi calare il panico tra gli investitori.

Con un numero di iscritti e di utenti che aumenta vertiginosamente ogni giorno, Facebook non può che considerasi il presente ed il futuro del web: questo è ormai un dato oggettivo che anche il mondo del cinema sembra aver compreso.

Valentina Vespere

 

 

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati