Bookliners è il primo social network italiano con funzione di social reading che avvicina lettori, autori ed editori. In tal modo va incontro alle esigenze del mercato dell’editoria ricercando una nuova interazione tra internet e libro.

“Bookliners apre uno spazio comune di sperimentazione per editori e lettori, ma soprattutto offre una piattaforma dove la lettura trova, nell’incontro e nella condivisione delle idee, la sua nuova dimensione”

La piattaforma viene ideata da Clelia Caldesi Valeri e realizzata insieme a Luca Noverino, cofondatore di Memoro-La banca della memoria, e ad alcuni altri collaboratori che hanno preso parte al progetto. Nel 2009 Bookliner viene presentato al concorso Start Cup Piemonte e vince il premio ICT.

“La base era offrire ai lettori un modo nuovo di leggere mettendoli in contatto tra loro e , facendo questo, creare un’occasione per fare del web una nuova opportunità per gli editori.“

Già molti editori hanno aderito all’iniziativa ed hanno scelto di partecipare al social network, tra di essi Simplicissimus Book Farm ha annunciato la sua volontà di partecipazione nel corso dell’Ebooklab Italia svoltosi a Rimini.

Ad oggi sono presenti su Bookliners già 26 editori con un totale di oltre 500 testi disponibili, tra libri ed anteprime fruibili in streaming attraverso il proprio profilo e quindi non scaricabili.

Basta registrarsi e l’utente può sfogliare rapidamente il catalogo dei testi disponibili e consultare degli estratti di alcune pagine, acquistare il booklin, semplice formato testo rivisto in flash, e quindi accedere all’opera integrale.

E’ possibile partecipare a gruppi di discussione, pubblici o privati, attraverso i quali commentare, condividere, prendere appunti, sottolineare o anche creare degli ambienti di lettura su libri specifici e rimanere aggiornati sugli eventuali sviluppi di discussione.

Danilo Antonelli

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati