10 miliardi di dollari è il valore stimato per Twitter in seguito alle discussioni con alcuni potenziali pretendenti, tra cui Google e Facebook: questa è la notizia del WSJ che ha fatto tanto scalpore di recente. Su quali basi è giustificabile tale valutazione?

La notizia del WSJ parla di colloqui tra gli executives di alcune aziende, tra cui Google e Facebook, e i funzionari di Twitter, avvenuti negli ultimi mesi, per sondare il terreno in prospettiva di un’acquisizione. In seguito ad essi il valore del  famoso servizio di micro-blogging si aggira tra gli 8 e 10 miliardi di dollari.

Nonostante la smentita da parte del ceo di Twitter in persona, Dick Costolo, durante il Mobile World Congress di Barcellona, quando ha dichiarato in maniera diretta, “it’s just a rumor”, il dibattito sulla sua valutazione è ancora acceso. Perchè Twitter vale 10 miliardi di dollari?

La risposta di Felix Salmon nel suo articolo “Understanding Twitter’s valuation” sembra essere abbastanza esaustiva.

Questi sono alcuni dei punti fondamentali che giustificano tale valutazione:

  • La valutazione non si basa esplicitamente sull’attuale revenue di Twitter
  • Il 12% degli utenti utilizza Twitter, mentre il 62% Facebook. Da qui ne consegue che Twitter è il 20% di Facebook e quindi se Facebook vale 50 miliardi di dollari, Twitter può valere 10 miliardi
  • Twitter dispone di un’enorme banca dati sugli utenti
  • Twitter è un’infrastruttura sociale: è diventato infatti centrale nella comunicazione delle persone, una componente fondamentale della nuova architettura sociale.

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati