Eppela è una piattaforma crowdfunding che offre l’opportunità di pubblicare la propria idea e proporla ad altri utenti che avranno la facoltà di visionarlo, votarlo ed appoggiarlo. Come? Con semplici donazioni che contribuiranno a sostenere la realizzazione del progetto. Unico requisito richiesto è la creatività ed il tutto volto ad un unico principio: la meritocrazia.

Nicola Lencioni, amministratore delegato e fondatore di Eppela, sostiene che la sua creatura rappresenta

“un’alternativa concreta al “tritacarne” delle logiche di mercato: si tratta di una reale opportunità di lavoro per chiunque abbia un’idea, un’opportunità resa possibile dalle immense potenzialità della rete e dalla sua capacità di aggregare, con la facilità e l’immediatezza di un click, talenti, progetti e potenziali sostenitori.”

 

 

 

Il progetto made in Italy di Eppela si presenta sul web dal 2 maggio offrendo una soluzione crowdfunding per dare finanziamenti a chi può offrire idee vincenti ed innovative.

Il funzionamento è davvero molto semplice e gratuito: una volta proposto il progetto si fissa il budget minimo per realizzarlo e si stabilisce una data di scadenza entro cui raccogliere il finanziamento necessario per iniziare i lavori.

Sono varie le aree d’interesse verso cui è possibile orientarsi: Public&noprofit, Art&entertainment (arte, letteratura, teatro, danza, musica, cinema, fumetto) e Lifestyle&technology (design, tecnologia, food, moda).

Una volta sottoposta la propria idea ad Eppela è possibile diffondere la notizia attraverso i vari social network e strumenti di condivisione proponendo uno scambio, un sostegno economico in cambio di una degna ricompensa che possa attirare l’attenzione di un possibile sostenitore: un gadget, un biglietto omaggio, un libro con dedica, un CD, un quadro, un DVD, un invito, un posto in prima fila…le soluzioni possono essere diverse.

Dopodichè sarà il pubblico a valutare, scegliere se e come sostenervi e se diffondere la notizia.

Tutto questo senza perderci niente nel caso in cui il progetto non raggiunga il suo traguardo nel tempo stabilito. Chiunque avrà fatto un’offerta rientrerà in possesso dell’intera cifra proposta così che possa cercare una nuova idea su cui puntare.

Se invece il progetto trova la sua strada e arriva al traguardo può continuare a crescere e raccogliere fondi fino alla scadenza stabilita, senza limiti.

Danilo Antonelli

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •