C’è chi lo dava per spacciato. Chi diceva non sarebbe mai sopravvissuto alla scalata dei social network, mentre in realtà aveva solo bisogno di reinventarsi, di adattarsi ai nuovi bisogni del popolo del web, all’impulso quasi irrefrenabile della condivisione.

Il blog non è mai stato così vivo e lo dimostra l’arrivo di una nuova piattaforma: Overblog, un’idea francese da qualche giorno approdata anche in Italia per “sovvertire” il concetto di pubblicazione e condivisione dei contenuti.

Meglio allora non farsi trovare impreparati, giusto?

Ecco un po’ di informazioni sulla storia e le caratteristiche di Overblog.

Nata nel 2004 in Francia (dove è tra i leader del settore) dalla collaborazione tra Frédéric Montagnon, Gilles Moncaubeig e Julien Romanetto, Overblog viene acquistata qualche anno più tardi da Wikio che, ascoltando i suggerimenti e le intuizioni di migliaia di blogger, ne rinnova completamente aspetto e funzionalità e la lancia nel resto d’Europa.

L’atterraggio è stato decisamente fortunato. Ad oggi la piattaforma ospita circa 3 milioni di blog e sono sempre più numerosi gli utenti che scelgono Overblog per inaugurare un nuovo blog o “traghettare” archivi già esistenti.

Qual è il motivo di tale successo? In cosa si dimostra nuovo?

La forza di Overblog risiede nella sua natura ibrida. A metà strada tra il classico blog e un social network, la piattaforma consente di realizzare un vero e proprio sito in cui i post dell’autore si fondono con i contenuti condivisi su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e Foursquare. Il tutto in un’unica timeline davvero facile da gestire.

Insomma, una miscela davvero interessante pronta ad innescare un’esplosione di creatività!

In più per i blogger più infaticabili ed ambiziosi, c’è la possibilità di creare fino a 5 blog con un unico account e, grazie al revenue sharing, di guadagnarci anche qualcosa con banner e visite.

Che altro dire? “Sfrutta al meglio i Social Media sul tuo blog”.

Assunta Rea

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati